/ / Come abbinare la carta da parati

Come abbinare la carta da parati

condividi su facebook condividi su twitter condividi su pinterest

Come associare la carta da parati, ecco alcuni consigli.

Quando si arreda una stanza, spesso risulta difficile riuscire a dare originalità e carattere all’ambiente.
Utilizzare una carta da parati, anche solo in una parete, per esempio posando una carta da parati moderna, aiuta a renderela unica, accogliente e particolare.
Scegliere la carta più adatta, data la vastissima scelta che troviamo in commercio, dalle texure alle carte da parati 3d, e riuscire ad abbinarla correttamente è spesso difficoltoso.
Una delle soluzioni potrebbe essere quella di abbinare la carta da parati a dettagli e colori esistenti negli arredi o nei complementi. Questo espediente va benissimo sia in ambienti classici sia in moderni e contemporanei come quello mostrato in questa fotografia.

Esempio di abbinamento della carta da parati
Fig.1 mod. "Scarpe" di Carta da parati artistica, linea Pop art

Le fantasie disponibili sono tantissime, sia se scegliamo una carta da parati moderna che classica, ma se oltre a definire lo stile abbiniamo tessuti, tappeti e complementi con cromie che riprendono alcuni dettagli della carta, otteniamo un risultato molto particolare e di grande effetto.
La carta da parati si adatta a qualunque tipologia di ambiente, non solo moderno.
La scelta della fantasia o del colore cambia in base alla tipologia di arredi, se classici, moderni, contemporanei, vintage, ecc.. Questo ci aiuta a capire come abbinare la carta da parati come mostra la foto di seguito.

Immagine di carta da para in salotto
Fig.2 mod. "Parete classica" di Carta da parati artistica, linea Camera da letto

Per evitare di esagerare la regola base è quella che lega le stanze a delle cromie corrette, indipendentemente dallo stile di arredo.
Per abbinare la carta da parati sarà necessario seguire le stesse regole che valgono per la pittura delle stanze, possono cioè essere applicate per quanto riguarda la scelta della carta, e l’eventuale coordinamento con le pareti colorate.

I colori caldi quali il giallo, l’arancio, il rosso e i derivati sono indicati per le stanze da giorno, quindi sono indicati per la carta da parati della cucina e zona pranzo, poiché queste tonalità stimolano la concentrazione e la socievolezza.
Per tali ambienti sono indicate carte che riprendano tali colori in tutto o in parte, e le fantasie da applicare sono molteplici: geometriche, astratte, con elementi naturali e pop art.

La pop art per le tue pareti Leggi di più !

Il verde è invece associato alla natura, all’aria aperta e agli alberi oltre ad essere il colore della conoscenza e dell’illuminazione. E’ perfetto in ambienti come il soggiorno, e tutte le zone della casa utilizzate come zone relax. Anche con il verde possiamo osare inserendo elementi astratti e geometrici, oppure paesaggi naturali, molto rilassanti.
Il blu, il grigio, il viola e i loro derivati sono i colori della profondità.
Possono essere inserite carte di tali colorazioni in tutta la casa, sono particolarmente indicate per le zone notte.
Sono interessanti i motivi floreali nelle varianti del lilla, oppure texture azzurre e blu, elementi geometrici ed astratti, pop art, shabby chic ed immagini di personaggi noti, magari da utilizzare nelle carta da parati dietro al letto, come nella fotografia qua sotto.

Parati su muro della camera da letto
Fig.3 mod. "Desiderio" di Carta da parati artistica, linea Camera da letto
condividi su facebook condividi su twitter condividi su pinterest

Articolo del: 25/07/2017
Scritto da: Arch. Giorgia Congiu
Vuoi una CARTA DA PARATI PERSONALIZZATA? Hai UN'IDEA IN MENTE ma non sai come farla? Clicca qui!
Se sei un ARCHITETTO, un INTERIOR DESIGN o un ARREDATORE scopri i vantaggi a te riservati! Clicca qui!