/ / Come pulire la carta da parati

Come pulire la carta da parati

Lavare la carta da parati in 4 semplici mosse.

Pulire la carta da parati eliminando macchie e polvere può essere abbastanza semplice, molto dipenderà dalla tipologia del rivestimento.
Possiamo immaginare la carta da parati come un qualunque tessuto, chiaramente non possiamo immergerlo in acqua ma la pulizia può essere piuttosto semplice se sono utilizzati i giusti prodotti.

Se si tratta di carta vinilica o lavabile, pulire la carta da parati sarà abbastanza semplice, si potrà utilizzare uno straccio inumidito con acqua calda e sapone liquido.

Passo 1 - Riempire un recipiente con acqua e sapone.


Preparare una soluzione con acqua e sapone liquido, si può utilizzare anche un detergente per carte da parati.
Sono sconsigliati tutti prodotti eccessivamente aggressivi come gli sgrassatori, potrebbero rovinare e scolorire la grafica della stanza. Andranno utilizzati solo in caso di macchie e diluendo abbondantemente la soluzione con acqua calda, trattando la superficie sempre con straccio umido.

acqua e sapone per pulire la carta da parati
Fig.1 Secchio con acqua calda e sapone liquido

Passo 2 - Immergere lo staccio nella soluzione.


Immergere lo straccio e strizzarlo.

strizzare lo straccio prima della pulizia
Fig.2 Strizzare lo straccio per pulire la superficie della carta da parati

Passo 3 - Passare sulla superficie della carta.


Dovete passare lo straccio umido sulla carta da parati, non fregare la superficie in maniera eccessiva.

ripulire la carta con uno strofinaccio
Fig.3 Panno umido sulla superficie della carta

Passo 4 - Asciugare la carta da parati


Dopo aver passato lo straccio, poi la superficie andrà asciugata con panno morbido e asciutto.

passare l'asciugamano per rendere la carta da parati asciutta
Fig.4 Panno morbido per asciugare la carta da parati

L’operazione di pulizia della carta da parati dovrà essere fatta con molta attenzione, evitando di utilizzare eccessiva acqua o strofinando eccessivamente le superfici. Infatti, le gocce in eccesso potrebbero macchiare ulteriormente il rivestimento.
Se sono presenti delle macchie di unto, è sconsigliabile utilizzare acqua, poiché si potrebbe compromettere la colorazione della carta senza eliminare la macchia.
Per smacchiare la carta da parati è consigliabile utilizzare del talco che poi verrà rimosso spazzolando la superficie o degli sgrassatori a secco, specifici, per la pulizia della carta da parati e dei tessuti, presenti in commercio.
Si tratta di prodotti simili a quelli utilizzati per la pulizia della tappezzeria delle auto, va spruzzato il prodotto sulla macchia, dopo pochi minuti si trasformerà in una polvere che potrà esser rimossa facilmente e la macchia scomparirà.
L’eliminazione della polvere dovrà avvenire in maniera piuttosto frequente, poiché le macchie se non sono eliminate in tempo, saranno difficili da rimuovere. La pulizia della carta da parati è un aspetto che non va sottovalutato, poiché come in un qualunque mobile della nostra casa la polvere si deposita ed è la maggior responsabile dell’ingiallimento della carta.
La maggior parte delle carte da parati che si trovano in commercio sono verniciabili, perciò se abbiamo a che fare con una carta da parati dipinta, possiamo trattare la superficie come se dovessimo pulire una qualunque parete della casa.

Un tocco di eleganza alla camera da letto? Guarda qua !
condividi su facebook condividi su twitter condividi su pinterest
Vuoi una CARTA DA PARATI PERSONALIZZATA? Hai UN'IDEA IN MENTE ma non sai come farla? Clicca qui!
Se sei un ARCHITETTO, un INTERIOR DESIGN o un ARREDATORE scopri i vantaggi a te riservati! Clicca qui!